|| Vieni via con me || Phyletisches Museum

A volte le cose non vanno come dovrebbero, o come avremmo voluto. Oggi, approfittando del giorno libero, avrei voluto andare a scattare foto in qualche cittadina qua vicino ma - indovina un po'... - alle otto diluviava. Meh.
Poco male.
Ho passato la mattinata a letto, leggendo e sorseggiando caffè, prima di alzarmi, sistemarmi e preparare il pranzo. Non potendo muovermi come avrei voluto a causa del tempo ho deciso di approfittarne - quando si dice fare di necessità virtù - e visitare un museo sul quale avevo messo gli occhi da tempo: il Phyletisches Museum. (QUI trovate il sito web nella versione inglese)
Si tratta di un museo di storia naturale che ospita una mostra temporanea - il tema questa volta sono i pesci - e nelle altre sale tratta di temi quali l'evoluzione degli animali e dell'uomo e la correlazione tra arte e natura. Pur non essendo una patita di storia naturale - mea culpa - l'ho trovato molto carino, ben fatto e comprensibile nonostante i curatori siano legati all'università Friedrich Schiller. 

Se vi aspettate un fac simile del museo di storia naturale di Londra temo di dovervi deludere: si tratta di una struttura più piccola, senza troppe pretese.

Avrete la possibilità di vedere da vicino una tigre, un gorilla, un varano - che ho immediatamente fotografato e whatsappato alla mia migliore amica mangiona - ma il tirannosauro purtroppo non è compreso nel prezzo - irrisorio - d'ingresso. In compenso ci sono le ossa di quello che si ritiene fosse un mammut. ;-)
Una piccola chicca è la vasca con le meduse, la cui luce azzurra rende il volteggiare di queste deliziose creature uno spettacolo non da poco.  
Insomma, se capitate da queste parti e volete fare un salto merita una visita. Adulti e bambini adorerebbero perdersi tra ossa di mammut, gorilla imbalsamati, insetti di vario genere e uccelli impagliati. Anche i più scettici. Parola di giovane marmotta. (Pun intended)



   



Commenti

Post più popolari